Salta al contenuto principale
piazza Duomo commercio al dettaglio montagna neve

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / Proroga dell'etichettatura ambientale degli imballaggi

Proroga dell'etichettatura ambientale degli imballaggi

Il Decreto "Milleproroghe" ha differito l'applicazione delle disposizioni al 30 giugno 2022

12/01/2022 da Ufficio stampa

Con il decreto legge n.228/2021  recante "Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi” (cd decreto Milleproroghe), entrato in vigore il 31 dicembre 2021, sono state prorogate le disposizioni normative relative all'obbligo di etichettatura ambientale degli imballaggi.

In particolare l’articolo 11, comma 1, lettera a) del decreto proroga al 30 giugno 2022 le disposizioni di cui all'art. 219, comma 5, del d.lgs. n152/2006, che riguardano:

  • l'obbligo di etichettare gli imballaggi secondo le modalità stabilite dalle norme tecniche UNI applicabili e in conformità alle determinazioni adottate dalla Commissione dell'Unione europea, per facilitare la raccolta, il riutilizzo, il recupero ed il riciclaggio degli imballaggi, nonché per dare una corretta informazione ai consumatori sulle destinazioni finali degli imballaggi;
  • l'obbligo di indicare, ai fini della identificazione e classificazione dell'imballaggio, la natura dei materiali di imballaggio utilizzati, sulla base della decisione 97/129/CE della Commissione.

La nuova disposizione inoltre stabilisce che i prodotti privi dei requisiti prescritti e già immessi in commercio o etichettati alla data del 1° luglio 2022 (e non più al 1° gennaio 2022) possono essere commercializzati fino ad esaurimento delle scorte.

Viene, infine, previsto che il Ministero della transizione ecologica dovrà adottare con apposito provvedimento le linee guida tecniche per l’etichettatura degli imballaggi ai sensi dell'articolo 219 comma 5 del Codice Ambiente.

Informazioni

Ufficio legislativo, dott.ssa Mila Bertoldi (tel. 0461/880326).