Salta al contenuto principale
foto1 foto4 foto2 foto3

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / I ristoratori trentini all’inaugurazione del centro commerciale di Accumoli

I ristoratori trentini all’inaugurazione del centro commerciale di Accumoli

Il presidente Marco Fontanari ed il presidente onorario Danilo Moresco hanno partecipato alla cerimonia di apertura del centro “Monti della Laga”

20/09/2018 da Comunicazione

TRENTO. C’era anche il Trentino, sabato scorso, all’inaugurazione del centro commerciale di Accumoli “Monti della Laga”, realizzato con i container provenienti dal sisma di Modena. A rappresentare i ristoratori della provincia di Trento c’erano il presidente Marco Fontanari, vicepresidente di Confcommercio Trentino, e il presidente onorario Danilo Moresco. A livello nazionale, Confcommercio Imprese per l’Italia ha contribuito in modo significativo alla ricostruzione post-sismica per riconsegnare alle attività commerciali la possibilità di proseguire il lavoro. I ristoratori trentini, nelle ore immediatamente successive dell’evento sismico, hanno organizzato una raccolta fondi che ha permesso di accelerare il recupero della normalità nelle zone colpite. 

«Abbiamo voluto dimostrare la nostra vicinanza – spiega Marco Fontanari – con la nostra presenza al momento dell’inaugurazione di questo centro commerciale, realizzato da Confcommercio con la rete Accumolinsieme e la regione Lazio. Come Associazione ristoratori del Trentino abbiamo subito avvertito la portata del dramma che ha colpito queste popolazioni così abbiamo cercato di attivarci il prima possibile per fornire un aiuto concreto. È nato il progetto “Un coperto per i terremotati” che, grazie alla sensibilità dei nostri associati e dei loro clienti ha permesso di raccogliere quasi 30 mila euro, che sono stati destinati a progetti di ricostruzione e che abbiamo consegnato direttamente nelle mani dei cittadini di Accumoli e delle altre zone colpite».

«Il centro commerciale inaugurato sabato è un segnale concreto che consentirà a molti colleghi ristoratori, pubblici esercenti e commercianti di poter ripartire con la propria attività e di guardare al futuro con più fiducia. Mi ha fatto molto piacere notare che gli interventi compiuti dalla nostra provincia sono ancora efficienti e al centro delle attività di recupero – come la scuola costruita alla provincia di Trento – e mi ha colpito il profondo senso di riconoscenza che le popolazioni locali serbano per il Trentino».