Salta al contenuto principale
foto4 foto3 commercio al dettaglio foto1

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / Decontribuzione per i settori del turismo, stabilimenti balneari, commercio, cultura e spettacolo

Decontribuzione per i settori del turismo, stabilimenti balneari, commercio, cultura e spettacolo

Un risultato che ha avuto anche la sollecitazione dell'Associazione ristoratori del Trentino

19/11/2021 da Ufficio stampa

L’articolo 43 del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, recante “Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali” ha previsto la  decontribuzione per i settori del turismo, degli stabilimenti termali e del commercio, nonché del settore creativo, culturale e dello spettacolo. 

L’Inps ha fornito le prime indicazioni operative con la circolare n.140/2021.

Con la circolare Inps n. 169/2021 vengono fornite ulteriori indicazioni relativamente alla misura dell’esonero contributivo.

Grazie all'intervento della Fipe nazionale, anche a seguito di sollecitazione del Presidente Associazione Ristoratori del Trentino e vice presidente di Confcommercio Trentino con delega al lavoro e alla formazione – Marco Fontanari, lo sgravio è stato reso compatibile con l’utilizzo degli ammortizzatori sociali.

 

Allegati

Circolare INPS 140/2021 e allegato

Circolare INPS 169/2021