Salta al contenuto principale
foto4 foto2 foto3foto1

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca

Sportello Sicurezza

 

Briciole di pane

Home / Sportello Sicurezza

Confcommercio è da sempre attenta al bisogno di sicurezza manifestato dai propri associati, le cui imprese vivono direttamente le conseguenze di un aumento, più o meno significativo, della criminalità. È noto che il rapporto diretto con la cittadinanza ed il movimento di denaro e di beni esposti alla fede pubblica attirano da sempre l'interesse della criminalità, creando quei disagi che giornalmente occupano la cronaca nera dei quotidiani. Questo vale per quelle attività come i negozi ed i pubblici esercizi, ma anche per quelle che non hanno un accesso pubblico direttamente a “fronte strada”, come gli uffici e le altre imprese del terziario, che sono comunque oggetto di danneggiamenti e furti. Inoltre, a prescindere dall’attività, è trasversale il senso di insicurezza personale relativo al proprio patrimonio personale, come abitazione e veicoli.

L’esigenza di maggiore sicurezza è quindi prioritaria per i cittadini, per le istituzioni e per le categorie. Confcommercio Trentino cerca di rispondere a queste richieste istituendo uno strumento sperimentale e, per certi versi, innovativo come lo Sportello Sicurezza, il cui ambito di intervento si basa su tre punti essenziali: interazione, prevenzione, assistenza.

Chi intenda avvalersi del servizio potrà usufruire di un impegno dedicato focalizzato su:

  • INTERAZIONE con le Forze dell’Ordine, sviluppata e gestita mediante contatti costanti, la raccolta di informazioni e conseguente monitoraggio sul territorio.  
  • PREVENZIONE mediante lo studio di più efficaci forme di difesa passiva, le modalità applicative nonché una collaborativa pianificazione del controllo a difesa della proprietà e dell’incolumità con le Forze di Polizia preposte.
  • ASSISTENZA, sviluppata tramite informazione, comunicazione e segnalazione. L'Assistenza è uno dei temi più delicati ed è direttamente gestito dall’Unione mediante lo Sportello Sicurezza.

L’informazione è essenziale per il monitoraggio delle aree critiche e per pianificare modi e ambiti di intervento. Senza informazioni non è possibile mappare con sufficiente esattezza la criticità data dalla carenza di sicurezza. La principale e più utile fonte di informazione per le Forze dell’Ordine è fornita dallo strumento dell’esposto/denuncia/querela. Tra coloro che non sono addetti ai lavori è una modalità ancora poco conosciuta per qualità ed efficacia, che non risiede tanto nella tempestiva soluzione del singolo problema ma per la sua ricaduta in ambito collettivo. Senza di essa l’ufficio studi di un qualsiasi corpo di polizia non avrà elementi per programmare efficacemente alcun ambito di intervento preventivo.  

Lo Sportello Sicurezza si attiverà per affiancare e agevolare coloro che intendano avvalersi di tale strumento a seguito di eventi dolosi a loro carico, come: rapine, furti, truffe, danneggiamenti, minacce e qualsiasi altro evento che causi danni economici al socio e ne pregiudichi la sicurezza personale o aziendale.

ATTIVITÀ DELLO SPORTELLO:

- Ascolta e cerca di risolvere le esigenze dei soci su ogni problematica riguardante la sicurezza aziendale e personale;

- Aiuta il contrasto della criminalità riportando alle Autorità di competenza in forma anonima ogni informazione derivante dai soci in stretta collaborazione con le Forze dell’Ordine;

- Agevola l’esposizione delle denunce-querele trattando i casi direttamente presso lo Sportello Sicurezza ed evitando così lunghe attese in Questura o dai Carabinieri;

- Agevola il contrasto alle contraffazioni tramite protocollo con la Guardia di Finanza;

- Contrasta il fenomeno dell’usura e/o problemi economici dei soci mediante l’attivazione del Servizio Microcredito Governativo in seno allo Sportello Sicurezza;

- Promuove convegni su problematiche afferenti alle attività dei soci in tema di sicurezza;

- Promuove corsi di formazione per i soci sulle tematiche di interesse (legittima difesa, stranieri, ludopatie ecc.);

- Consiglia in merito alla protezione dei propri beni mediante installazione di videocamere o sistemi di sicurezza in convenzione Confcommercio;

- È portavoce delle istanze di categoria presso Confcommercio/Servizi per le Imprese e le Autorità in merito alla sicurezza;

- Cura la sicurezza in seno all’edificio di Confcommercio/Servizi per le Imprese per ogni esigenza emergente;

- Collabora con le Istituzioni per lo studio delle più efficaci regole di sicurezza pubbliche o private;

- Consiglia i soci su ogni problematica che possa ingenerare insicurezza;

- Svolge funzioni investigative e di informazione commerciale tramite Agenzie di investigazioni private convenzionate Confcommercio;

- Dà supporto ad ogni situazione di potenziale pericolo nelle quali il socio possa trovarsi (trasporto valori, incontro con persone dubbie ecc.);

- Svolge attività di analisi sulla sicurezza territoriale;

- È sportello di ascolto per le problematiche con lavoratori stranieri in collaborazione con il Cinformi di Trento.